lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Milano
di REDAZIONE 14 nov 10:16

Mondiali: Italia fuori dai giochi

La squadra del ct Ventura non va oltre lo 0 a 0 con la Svezia a San Siro e non parteciperà alla fase finale dei Mondiali in Russia del 2018

L’Italia non va oltre lo 0 a 0 con la Svezia a San Siro e non parteciperà alla fase finale dei Mondiali in Russia del 2018. La squadra del ct Ventura era stata sconfitta a Stoccolma per 1a 0, nel play-off dell’andata disputato venerdì scorso. È una catastrofe sportiva: solo nel 1958 gloi azzurri erano stati estromessi dalla fase finale del torneo iridato. Che stessero vivendo un momento critico era sotto gli occhi di tutti, gli stessi occhi puntati sulle giovani leve. Le speranze di molti erano riposte sui “senatori” ma al tragico epilogo per le sorti della Nazionale si sono aggiunte le tinte fosche degli addii: Gigi Buffon, Daniele De Rossi e Andrea Barzagli hanno appeso per sempre le casacche azzurre.

“Dispiace non per me, ma per il movimento, perché abbiamo fallito e anche a livello sociale poteva essere veramente importante”. È un Buffon distrutto quello che parla ai microfoni di Rai Sport: “Questo è l’unico rammarico che ho, e non certo di perché chiudo, perché il tempo passa, è tiranno ed è giusto che sia così. Mi dispiace solo che l’ultima partita ufficiale in nazionale sia coincisa con l’eliminazione. Sicuramente non siamo riusciti a esprimere il meglio, ma sicuramente c’è un futuro per il calcio italiano, perché noi siamo testarti, caparbi, abbiamo forza e orgoglio, dopo le brutte cadute troviamo il modo di rialzarci. Lascio ragazzi in gamba che faranno parlare di loro, da Perin a Donnarumma, vorrei dare un grande abbraccio a chi mi ha sostenuto. Il ct ha le colpe che abbiamo noi”.

REDAZIONE 14 nov 10:16