lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Nuvolento
di LIA COCCA 24 nov 10:19

Il casoncello diventa Deco

In occasione della festa patronale di Sant’Andrea (in programma domenica 26 novembre) viene ufficializzata l’attribuzione della Deco

Una festa patronale che verrà ricordata a lungo per il suo valore simbolico. Presentata a Nuvolento l’edizione 2017 della Festa di Sant’Andrea, patrono del paese. Questa domenica alle ore 10 la Santa Messa nella chiesa parrocchiale segna il via ai festeggiamenti che si protrarranno fino al 3 dicembre. Novità principale di quest’anno è l’attribuzione della denominazione De.Co. al piatto ufficiale di Nuvolento: “Il Casoncello di Sant’Andrea”. Una denominazione voluta in primis dal sindaco Giovanni Santini, dall’assessore alla pubblica istruzione Barbara Padovani e da Alberto Franzoni, rappresentante dell’Ecomuseo del Botticino. Tra i padrini dell’iniziativa anche Michele Masserdotti, presidente del sindacato pubblici esercizi Confcommercio e proprietario del ristorante “Il Bianchì” di Brescia e Roberto Bosetti vicedirettore di Confcommercio. In occasione della presentazione del progetto De.Co., lo chef Paolo Tedoldi co-padrino dell’iniziativa, lo ha preparato con alcuni studenti dell’Istituto Mantegna di Brescia. Pasta fresca e una farcitura a base di pane e formaggio grattugiati, prezzemolo e aglio alla base di questo piatto tipicamente bresciano che tradizionalmente veniva e viene preparato in occasione della festa di sant’Andrea.

Domenica mattina dopo la tradizionale processione delle reliquie del santo patrono, che vede la partecipazione del Corpo Bandistico di Urago Mella, ci sarà la consueta benedizione con la reliquia di Sant’Andrea. Alle 11.30 i volontari dell’Uso Nuvolento serviranno ai presenti la degustazione a base dei casoncelli locali. Per tutta la giornata poi, piazza Roma si animerà con il mercato agricolo contadino realizzato in collaborazione con Coldiretti Brescia e che vedrà anche la presenza degli alpini e il loro caldo vin brulè.

Martedì 28 novembre avverrà la deliberazione ufficiale, durante il Consiglio Comunale delle 20.30, del regolamento per la valorizzazione delle attività agroalimentari e artigianali tradizionali locali, che appunto conferirà al casoncello locale la denominazione De.Co. Domenica 3 dicembre chiude i festeggiamenti lo spettacolo teatrale “El Paradis” a cura del Gruppo Teatrale Teatrando. Appuntamento alle 20.30 nella sala polivalente del Vecchio Mulino. Un’altra eccellenza gastronomica bresciana che si avvale così della giusta denominazione di qualità, in onore di Sant’Andrea.

LIA COCCA 24 nov 10:19