lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Gavardo
di EMILIA NICOLI 20 set 09:25

Gavardo in festa con il Palio dei Borghi

Dal 21 al 24 settembre, Gavardo festeggia con il "Palio dei Borghi", occasione per creare legami tra i concittadini di ogni età

Anche il gavardese distratto o il passante poco informato si chiedono perché da giorni il paese è addobbato a festa. Installazioni simboliche, realizzate anche con materiali di recupero, nastri, coccarde,festoni multicolori, disposti lungo le vie e nelle piazze, creano suggestivi giochi scenografici. Il tutto per fare da cornice al “Palio dei Borghi” che si svolge dal 21 al 24 settembre in concomitanza con la tradizionale festa di S. Luigi o festa degli oratori.

Il palio si festeggia ora per il quarto anno, anche se il Consiglio dell'Oratorio ha rivisitato un'analoga iniziativa ideata negli anni Ottanta.

Il logo del palio è composto da cinque pezzi di un puzzle dai colori bianco, giallo, rosso, blu e verde che rappresentano ognuno i cinque borghi in cui è stato suddiviso il paese: Co del Burg, San Peder, Quadrèl, Mulì e Faita. Va notato che le denominazioni delle varie aree di Gavardo corrispondono a caratteristiche geografiche,come i colli morenici S. Pietro e Faita, o al nucleo del borgo antico oppure all'insediamento di strutture produttive storiche; il mulino medievale e le fornaci di laterizi.

Come spiega il curato don Fabrizio Gobbi, l'obiettivo è quello di “creare sinergia tra comunità e oratorio, coinvolgendo con spirito di gioco”. Il sottotitolo “Uniti si vince” indica infatti la necessità di creare legami tra persone di ogni età, in contrapposizione all'individualismo corrente.

Giovedì 21, alle ore 20 è prevista l'apertura ufficiale con saluto del Sindaco, corteo con sfilata degli stendardi dei borghi e accompagnamento del corpo bandistico “Viribus Unitis”, canto dell'inno dei borghi e giochi in oratorio. Nelle serate di venerdì e sabato si terranno le gare dei giochi in strada e la sfida del palio-junior. Domenica 24 sarà interamente dedicata alla festa di S. Luigi con: solenne Celebrazione Eucaristica. alle 10.30, pranzo in Oratorio, nutella party, altre gare del palio, cena insieme con accompagnamento musicale,stand gastronomico, premiazioni e spettacolo pirotecnico conclusivo.

La struttura organizzativa del palio prevede una Commissione costituita da giovani suddivisi in 10 arbitri e 8 giudici. Possono gareggiare tutti i nati prima dell'anno 2009, in base alla divisione in categorie. Sono previste anche menzioni d'onore per la partecipazione alla camminata sul monte Tesio, organizzata in occasione della giornata del creato e per la “mascotte” ovvero per la ricostruzione di una statua vivente. Una giuria esterna al paese valuterà inoltre i migliori addobbi realizzati da ogni borgo. L'intero paese è invitato e impegnato a condividere questo stimolante programma in un clima di giocosa amicizia.

EMILIA NICOLI 20 set 09:25