lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MASSIMO VENTURELLI 02 nov 09:17

Notte e Giorno e il Pentateuco

Dal 17 al 19 novembre in Santa Maria della Carità torna la proposta di lettura integrale della Bibbia. L’apertura con il vescovo Tremolada

Sarà il vescovo Tremolada ad aprire l’edizione 2017 di “Notte e Giorno”, la proposta di lettura integrale della Bibbia lanciata nel 2013 da “Voce” per ricordare il suo 120° anniversario di fondazione e condivisa dagli Uffici per le Comunicazioni Sociali, per la Liturgia e per la Catechesi della Diocesi. Quest’anno la proposta è incentrata sulla lettura dei libri del Pentateuco (Genesi, Esodo, Levitico, Numeri e Deutoronomio). La proposta sarà ospitata, per un anno ancora, dal 17 al 19 novembre nella chiesa di Santa Maria della Carità, in via Musei, e vede la collaborazione, insieme alle citate realtà diocesane, della Parrocchia della Cattedrale, della Scuola diocesana di musica “Santa Cecilia, del liceo musicale “Veronica Gambara”, del Cut “La Stanza” e del Ctb.

Vescovo. Come già ricordato, sarà il vescovo Tremolada a dare il via alle 21 di venerdì 17 novembre a “Notte Giorno” con la lettura del capitolo 1 e di parte del 2 del libro della Genesi. Dopo di lui si alterneranno al leggio altri 127 lettori, per fare voce al Pentateuco, nei cui libri è possibile leggere la storia della realizzazione progressiva del piano di Dio sul popolo eletto, storia di cui dà anche le tappe principali. Nel Pentateuco, dunque, si è in presenza di una storia religiosa, calata in un popolo particolare. Degli avvenimenti che via via si susseguono, interessa soprattutto il filo conduttore del piano salvifico di Dio. Ma il Pentateuco presenta dei contenuti teologici: la religione dell’Antico Testamento (portata a compimento nel Nuovo) è storica, fondata sulla rivelazione divina; il genere umano è unico nella sua origine e nel suo destino; il popolo d’Israele fu eletto come strumento di salvezza universale, nell’attesa del Redentore.

Biblisti. Come per le precedenti edizioni, anche quest’anno “Notte e Giorno” potrà contare sulle introduzioni affidate ai biblisti del Seminario diocesano a cui è stato chiesto di presentare i libri che saranno letti nel corso delle tre giornate.

Il programma messo a punto, anche con la consulenza di don Flavio Dalla Vecchia, prevede l’apertura alle 20.30 di venerdì 17 con un momento di preghiera iniziale e la lettura dei primi 11 capitoli del libro della Genesi. Il sabato (dalle 9 alle 20) sarà dedicato alle lettura della parte restante di Genesi, Esodo e Levitico. La giornata di domenica 19 (9-18) vedrà la lettura del libro dei Numeri e del Deuteronomio. Definito il programma, l’organizzazione ha avviato la raccolta delle adesioni dei lettori. Gli interessati devono inviare una mail a logisticaeventi@diocesi.brescia.it.

MASSIMO VENTURELLI 02 nov 09:17