lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di LIA COCCA 13 apr 12:01

Superare la crisi attraverso l'arte

Lunedì scorso il Direttore Generale del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Maria Letizia Melina ha incontrato gli studenti dell'Accademia Santa Giulia

“L'investimento sul sapere, sull'apprendimento, sulla formazione artistica è un investimento sempre vincente” queste le parole del Direttore Generale del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Maria Letizia Melina, ospite d'eccezione all'Accademia Santa Giulia. Lunedì 10 aprile Maria Letizia Melina ha tenuto una lectio magistralis per gli studenti bresciani, presenti nell'aula magna dell'istituto con il corpo docente e il direttore Riccardo Romagnoli, che ha introdotto l'intervento del Direttore Generale, definendo la mattinata “un'occasione eccezionale per gli studenti per poter incontrare personalità cardine per la formazione universitaria”. La lectio, dal titolo “Le prospettive e gli sviluppi futuri dell’alta formazione in Italia, anche alla luce delle nuove proposte di legge” ha tracciato un'analisi della situazione attuale degli Afam ,ossia la categoria di istituzioni di Alta formazione artistica, musicale e coreutica. Al momento, ha spiegato Melina, l'Afam è uno dei rami della formazione superiore che più necessitano di “provvedimenti urgenti di natura strutturale”, in quanto non si è ancora concluso l'iter della riforma del settore,  attesa da ben 15 anni.

“Sono d'accordo con la ministra Fedeli (che ha recentemente portato in oggetto alla Camera questa riforma incompiuta), sul fatto che si tratta di un'azione di ripensamento di tutto il sistema, che a questo punto credo non possa più aspettare - ha dichiarato Melina .- Riconoscere il ruolo culturale e sociale dell'Alta formazione artistica significa investire sul sistema Paese e riconoscere quanto questo settore sia decisivo per la nostra competitività, anche e soprattutto a livello internazionale”. Un dato interessante è, appunto, l'alta tendenza all'internazionalizzazione degli Afam, che si colloca all'8% contro il 7% della media universitaria, segno del grande interesse estero per questo settore che comprende il restauro del patrimonio artistico. “L'Accademia Santa Giulia di Brescia, come le altre accademie lombarde, si è perfettamente inserita in questo dibattito artistico italiano, ma anche con l'attitudine particolare alla contaminazione tra le diverse discipline, come la scuola di restauro, che credo sia uno dei fiori all'occhiello”.

L'obiettivo è quello di creare un sistema che coniughi qualità e accessibilità del sapere, alte competenze ed efficienza, che possa confrontarsi con i migliori standard internazionali in un campo, quello artistico e creativo, in cui l'Italia merita di essere leader. Al termine della lectio si è aperto uno spazio di confronto con gli studenti, al termine del quale il Direttore Generale ha visitato gli spazi dell'Accademia bresciana..

LIA COCCA 13 apr 12:01