lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Carpendolo
di MARIO FERRARI 26 dic 10:39

Presepilandia

A Carpenedolo, una mostra permanente internazionale, “Presepilandia”, che conta oltre quattrocento realizzazioni di molteplici dimensioni che provengono da ogni parte del mondo secondo le varie culture, custumi e tradizioni locali

Carpenedolo è sempre più punto di riferimento per la tradizione del presepe dove è molto viva e si tramanda di generazione in generazione nonostante i tempi moderni, tanto da meritarsi negli ultimi anni il titolo di “Piccola capitale del presepe”. Tradizione che si è maggiormente diffusa con il Parroco, don Franco Tortelli, grande appassionato dell’arte del Presepio per il suo significato spirituale.

Infatti alla sua venuta è stata installata una mostra permanente internazionale, “Presepilandia”, che conta oltre quattrocento realizzazioni di molteplici dimensioni (all’interno di un guscio di noce alla rappresentazione di grandi dimensioni) che provengono da ogni parte del mondo secondo le varie culture, custumi e tradizioni locali. Una rassegna che viene visitata ogni anno da gruppi e singole persone provenienti da varie parti della Lombardia e non solo. La stessa è collocata nell’ex oratorio femminile dove è presente anche il grande presepe parrocchiale che occupa l’intero palcoscenico del teatro oratorio Sacro Cuore inserito nella cornice maestosa di piazza S. Pietro, con una moderna e luminosa capanna aperta al mondo e circondata da una decina di pregevoli raffigurazioni natalizie e da circa 200 mini presepi, dal più piccolo (7mm.) al più elaborato (116.000 perline di Murano). Nella galleria al primo piano dello stesso stabile decine di presepi dei ragazzi cresimandi e l’articolato presepe della scuola materna delle suore dove è rappresentato tutto l’abitato del paese.

Altre opere sono collocate in via Marconi vicino all’oratorio – centro giovanile nella splendida ghiacciaia del ‘600 con statue di oltre due metri di altezza opera dello scultore carpenedolese Franco Ghirardi ed il meraviglioso presepio alla Casa di Nazaret centro anziani mentre nella Chiesa Parrocchiale viene data vita alla sacra rappresentazione. Altre iniziative sono il concorso parrocchiale e la disponibilità per tutti i bambini del presepio da comodino da porre in cameretta. Durante il periodo natalizio la cittadina dei carpini è meta di veri e propri pellegrinaggi: chi viene rivive il mistero con gli occhi dell’arte e del mondo concludendo la visita dopo aver “scambiato due parole con la Sacra Famiglia di Betlemme”. Gli orari di visita presso il Teatro dell’Ex Oratorio femminile, nella Ghiacciaia, alla Casa di Nazaret sono: festivi 9 – 12; 14 – 19, feriali 15 – 18 dal 25 dicembre al 6 gennaio. Per prenotazioni gruppi: tel. 030/969095 – 030/9966333.

MARIO FERRARI 26 dic 10:39