lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
MONTICHIARI
di FEDERICO MIGLIORATI 08 nov 14:47

"Controllo del vicinato"

Lunedì 20 novembre alle 20.30 nella sala consiliare di Montichiari la presentazione dell'iniziativa che prevede l’auto-organizzazione tra vicini per controllare l’area intorno alla propria abitazione

È nota l'espressione “l'unione fa la forza”: se poi essa si declina nel campo della sicurezza allora gli esiti possono essere ancora più positivi. A Montichiari partirà a breve un'esperienza inedita in città, denominata “Controllo del vicinato”, che nel bresciano è già attiva, tra l'altro, a Chiari, Padenghe, Borgosatollo, Concesio.

La presentazione ufficiale si terrà lunedì 20 novembre alle 20.30 in sala consiliare: dopo i saluti del sindaco Mario Fraccaro interverranno il prefetto di Brescia Annunziato Vardé, il questore di Brescia Vincenzo Ciarambino, il comandante provinciale dei Carabinieri Luciano Magrini e i referenti provinciali dell'associazione Controllo del Vicinato Rodolfo Principi e Paola Dall'Asta; la partecipazione è gratuita.

Il “Controllo del vicinato” nasce negli anni '60/'70 negli Stati Uniti per essere poi importato in Europa nel 1982. L'esperienza prevede l’auto-organizzazione tra vicini per controllare l’area intorno alla propria abitazione, area debitamente delimitata da appositi cartelli indicanti l'iniziativa. “Lo scopo – si legge nel programma dell'associazione – è quello di segnalare a chiunque passi nell’area interessata al controllo che la sua presenza non passerà inosservata e che il vicinato è attento e consapevole di ciò che avviene in quella zona”. Si vuole tendere, in buona sostanza, a dissuadere eventuali malintenzionati dal porre in atto scippi, truffe, vandalismi che anche a Montichiari non sono sconosciuti. “La collaborazione tra vicini – prosegue il comunicato dell'associazione – è fondamentale perché si instauri un clima di sicurezza che verrà percepito da tutti i residenti e particolarmente dalle fasce più deboli come anziani e bambini”. L'idea a Montichiari è stata lanciata mesi fa dal Movimento Civico Solo Montichiari che aveva sollecitato a un incontro l'Amministrazione comunale. “Ringrazierò personalmente questo gruppo – afferma Fraccaro – confidando che l'iniziativa abbia il successo che merita”.

FEDERICO MIGLIORATI 08 nov 14:47